Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Terrorismo veloce, Europa lenta

24 Marzo 2016, 22:24pm

Pubblicato da albertobaldazzi

I Tg di giovedì 24 marzo – la “caccia all’uomo” o “agli uomini” è in pratica l’apertura su tutte le testate che sottolineano la confusione che aleggia nei vertici del governo belga, con i ministri degli Interni e della Giustizia che vedono respinte le loro dimissioni malgrado le evidenti deficienze nell’operato dei servizi. L’”Europa è lenta”, come titola Tg5, mentre i terroristi corrono veloci. Salah dal carcere conquista attenzione e titoli perché, come riporta TgLa7, “vuole Parigi”, ovvero tenta di negare responsabilità dirette sulle stragi di Bruxelles, preferendo di essere giudicato per quelle francesi. E’ facile prevedere che il potenziale “pentito” potrà essere determinante per orientare gli inquirenti nella galassia delle cellule europee dell’Isis. TgLa7 rivela che i terroristi avevano nel mirino anche dei tecnici nucleari fiamminghi, con il probabile obbiettivo di procurarsi materiale per bombe “sporche”.

L’Europa lenta è oggetto di critiche trasversali quanto unanimi anche a commento dell’odierno incontro dei ministri degli interni e della giustizia sul tema del coordinamento delle intelligence. Orlando e Alfano compaiono con commenti compassati e alquanto diplomatici su diverse testate, mentre su Tg1 parla Gentiloni. Nel complesso si può affermare che l’informazione tv non si divide sul dopo stragi, forse anche perché le forze politiche stanno facendo altrettanto. Lo spazio ampio sulle testate Mediaset a Berlusconi che da giorni continua a parlare di grande coalizione anti-Isis, appare più che altro un segno di rispetto verso l’Editore. Discorso diverso quando riemerge il genoma dell’intolleranza e della chiusura verso gli immigrati. Stiamo parlando di Tg4 che va alla ricerca nelle periferie delle città italiane degli elementi di radicalizzazione tipici delle periferie parigine e di Bruxelles.

Le poco verosimili rivelazioni di settori della stampa egiziana che collegherebbero l’assassinio di Regeni alla criminalità comune, sono nei titoli di TgLa7 e Studio Aperto.

A 21 anni dalle stragi di cittadini mussulmani a Srebrenica la condanna del Tribunale dell’Aja a 40 anni per il boia serbo Karadzic è nei titoli per Tg1, Tg3, Tg5 e Tg La7 ( Tg2 stasera non è in onda per l’incontro della nazionale under 21).

A 68 anni se ne è andato Cruyff, il dominatore del calcio degli anni ’70, con il suo gioco estroso, le sue serpentine tipiche di quello che sarebbe diventato il calcio moderno. Tutte le testate ricordano il fuoriclasse olandese e propongono immagini del suo estro.

Alberto Baldazzi

Dati auditel dei Tg di giovedì 24 marzo 2016

Schermata 2016-03-25 a 20.00.46

Fonte:www.tvblog.it

Commenta il post

Terrorismo veloce, Europa lenta 03/24/2016 22:28

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]