Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Volontariato involontario

15 Aprile 2014, 20:51pm

Pubblicato da albertobaldazzi

index1I Tg di martedì 15 aprile – Tutte le testate, con l’esclusione di Tg5, aprono su Berlusconi e Cesano Boscone, ridente periferia milanese che, ci scommettiamo, per lunghi mesi sarà assediato da troupe e fotografi nel tentativo di immortalare la rieducazione dell’ex Cavaliere, contradditoriamente obbligato a a svolgere azioni di volontariato. I toni sono, ovviamente, diversi. Tg5 più asettico, Tg4 e Studio Aperto sono impegnati ad assicurare che gli anziani e i disabili, per i quali B dovrà lavorare 4 ore a settimana, “non vedono l’ora di vederlo”. Per le testate Rai e TgLa7 più correttamente viene illustrato il dispositivo dei giudici che segnala la resistenza del condannato verso le regole e l’abitudine a violarle. Segue poi il warning: se continuerà a infangare la magistratura i benefici gli verranno tolti. Anche gli ospiti del centro sembrano “diversamente felici” di incontrarlo.Tutti concordano che l’ex Cavaliere potrà fare decentemente – dal suo punto di vista – la campagna elettorale, e i “suoi”, avvocati, consiglieri, portavoce, gongolano, rendendo paradossale la lettura di una giornata che sancisce l’imminente inizio di espiazione della pena per frode fiscale da parte del loro Capo. Su Tg La7 ampio spazio a chi, come D’Alema, ritiene che i giudici siano stati fin troppo “soft”. Romani, che sprizza contentezza, assicura che fin dalle prossime ore riprenderà profiquamente l’iter delle riforme, con l’apertura al Senato dei giochi che si concluderanno con una prima lettura entro il 25 maggio: l’incontro di ieri sera tra Renzi e Berlusconi a Palazzo Chigi ha dato, dunque, i suoi frutti.

Grillo è, come al solito e come è giusto, assai presente nei Tg, tanto che potrebbe smetterla di lamentarsi. Su Tg4 viene utilizzato per attaccare Renzi, mentre il tema della chiusura di Equitalia svanisce sotto il peso della polemica per il papocchio osceno di ieri su Aushwitz. Tg2 e Tg La7 sottolinenano che nella conferenza stampa odierna ha tenuto a precisare che non si scusa con nessuno, mentre Gattegna (senza nominarlo) sarebbe un “comunicatore cretino e ignorante” (titolo Tg1). Fin qui siamo agli scontri che ben conosciamo; è invece sfuggita ai più l’affermazione che qui sintetizziamo “Non sono io che attacco la Comunita israelitaica, ma è questa che si fa scudo della Shoah per difedere i suoi giornaletti (De Benedetti) e gli altri poteri che supporta. A differenza di Grillo noi stiamo attenti alle parole, ma in questo caso non ci sembra avventato segnalare che sentiamo echi di fantomatici “complotti giudaico-massonici”.

Sulle nomine dei grandi gruppi pubblici gli atteggiamenti sono diversi. Tg4 “spara” contro le donne senza poteri e gli amici di Renzi nei Cda. Gli altri segnalano correttamente che la Borsa non le ha prese bene, mentre la stampa internazionale, citata da TgLa7, sembra apprezzare. Sempre su La7 Gentile (Sole24 Ore) le promuove, mentre Bechis (Il Giornale), sostanzialmente le boccia.

La storiaccia dai contorni ancora labile delle malversazioni in casa Ugl, con le accuse al Segretario Centrella, è presente su Tg 3 e nelle testate delle 20. Su Tg1 il servizio più documentato, con ampia autodifesa dello stesso Centrella.

Dopo qualche giorno di colpevole assenza, la crisi ucraina ricompare sui Tg. Apertura, addirittura, per Tg5, ma nei titolo e nei servizi delgi altri compare immancabilmente il rischio di guerra civile, mentre sul campo si contano le prime vittime dei bombardamenti governativi sulle caserme occupate dai filorussi nell’est del paese.

Da Tg 3 segnaliamo un buon servizio sulle lotte operaie in Cina che si stanno intesificando e che sono oggetto di repressione violenta solo quando coniugano rivendicazioni salariali con attacchi al potere del Partito.

La vicenda della quattordicenne suicida vittima del cyberbullismo tra ieri ed oggi ha prodotto, soprattutto su Mediaset, servizi carichi di retorica e stoltamente strappa lacrime. Tg5 fa eccezione perché dà a lungo la parola a Neri, Direttore di Save the Children che, finalmente, dice cose di buon senso, riuscendo ad inquadrare nella sua complessità il nodo adolescenti-web.

Alberto Baldazzi

 

Dati auditel dei TG di lunedì 14 aprile 2014 Tg1 - ore 13:30 3.855.000, 22,88% ore 20:00 5.505.000, 23,20%. Tg2 - ore 13:00 2.524.000, 16,78% ore 20:30 1.950.000, 7,41%. Tg3 - ore 14:30 1.860.000, 12,02% ore 19:00 1.732.000, 10,95%. Tg5 - ore 13:00 3.131.000, 20,47% ore 20:00 4.866.000, 20,43%. Studio Aperto - ore 12:25 1.783.000, 15,11% ore 18:30 813.000, 6,67%. Tg4 - ore 11.30 458.000, 7,85% ore 18:55 722.000, 4,57%. Tg La7 - ore 13:30 689.000, 3,98% ore 20:00 1.733.000, 7,15%.

Fonte:www.tvblog.it

Commenta il post

Volontariato involontario 04/15/2014 21:52

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]