Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Vittorie di Pirro?

24 Novembre 2014, 23:09pm

Pubblicato da albertobaldazzi

virna-lisiI Tg di lunedì 24 novembre – La carica degli elefanti renziani ha portato alla riconquista della Calabria e alla conferma in Emilia-Romagna ma, come a Eraclea nel 280 a.c., i milioni di elettori lasciati non sul campo di battaglia ma a casa, appaiono un presagio funesto per il cambia verso del premier. Renzi lo nega e correttamente i Tg dubitano della sua sicumera. L’astensionismo che in Emilia ha superato il 60% archivia il modello “regione rossa”, e questo ci può stare: un prezzo da metter in conto per il cambiamento. Ma anche il cambiamento più radicale deve mantenere alcune radici, pena la creazione di un terreno artificiale privo di sostanza organica e, quindi, sterile. Il consiglio che diamo a Renzi è di non abusare con i diserbanti. La partecipazione politica fa rifondata, ma il suo contrario – questa, si, vera manifestazione di “antipolitica”- non è un buon viatico per il domani da costruire.

I Tg Rai e La7 illuminano correttamente le contraddizioni del voto regionale di ieri, mettendo il Premier in prima pagina nonché sulla graticola. Ma tornando al nostro “particolare”, dobbiamo segnalare che oltre il vincitore-sconfitto queste testate hanno fatto le pulci anche a Forza Italia e a Cinque Stelle, oltre a riconoscere in Salvini lo sconfitto-vincitore. Dalle critiche della vecchia guardia del Pd, passando per l’attacco virulento di Fitto a Berlusconi e ai mugugni nel Movimento di Grillo, tutto è stato detto e mostrato. Per Mediaset, invece, l’astensione massiccia ha rappresentato l’alibi per parlare del fallimento di Renzi, per fare i conti dei voti mancanti nella sacca di Cinque Stelle, dedicando solo qualche secondo alla batosta di Forza Italia. Fitto su Studio Aperto e Tg4 non è proprio comparso, mentre su Tg5 è stato inquadrato per 3 secondi e solo per far parlare un Giovanni Toti che oggi ha fatto gli straordinari su tutte le testate cercando di difendere l’indifendibile. Così si tocca con mano la corrispondenza tra lo scadimento di parte consistente della politica e la piaggeria di settori non minoritari dell’informazione main stream. Sempre da Tg5 un dettaglio in qualche misura divertente: il noto politologo Pasquino a lungo intervistato ha detto che Cinque Stelle non ha perso voti e che non è vero che Salvini li ha guadagnati.

Archiviato il non voto delle regionali, c’è ben poco da dire sui Tg di serata. Segnaliamo che Mentana trova lo spazio per festeggiare il record della bilancia commerciale di ottobre e l’ulteriore abbassamento a poco più del 2% del costo per gli interessi sul debito pubblico. Sempre La7, in compagnia delle testate Rai, ricorda che da Bruxelles è in pratica giunto l’ok alla legge di stabilità di Renzi: un’altra buona notizia non di poco conto.

L’astronauta italiana giunta nella stazione spaziale internazionale piace a tutti i Tg, oltre che a noi teleutenti, mentre c’è da augurarsi (lo fa esplicitamente Mentana) che il rimpatrio del medico italiano di Emergency che ha contratto l’Ebola non dia già da domani la stura a qualche zuzzerellone per lanciare allarmi pelosi sulla sicurezza sanitaria.

Chiudiamo con la giornata mondiale contro le violenze sulle donne: se ne ricorda Tg3 in un servizio, mentre Tg2 è l’unico a dedicare anche un titolo. Alberto Baldazzi

Dati auditel Tg di domenica 23 novembre 2014 Tg1 - ore 13:30 3.984.000, 22.50% ore 20:00 5.786.000, 23,34%. Tg2 - ore 13:00 2.893.000, 17,51% ore 20:30 1.786.000, 6,64%. Tg3 - ore 14:30 1.409.000, 7,83% ore 19:00 2.164.000, 10,61%. Tg5 - ore 13:00 2.691.000, 16,22% ore 20:00 4.796.000, 19,04%. Studio Aperto - ore 12:25 1.786.000, 12,45% ore 18:30 1.344.000, 7,38%. Tg4 - ore 11:30 540.000, 5,71% ore 18:55 956.000, 4,73%. Tg La7 - ore 13:30 543.000, 3,04% ore 20:00 878.000, 3,52%.

Fonte:www.tvblog.it

Commenta il post

Vittorie di Pirro? 11/24/2014 23:16

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]