Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Unioni Civili a “scartamento ridotto”

22 Febbraio 2016, 23:12pm

Pubblicato da albertobaldazzi

I Tg di lunedì 22 febbraio – La conferenza stampa del Presidente del Consiglio per il secondo anniversario dell’insediamento del suo governo ottiene l’apertura su tutte le testate, eccetto Studio Aperto. Le realizzate riforme vengono elencate dal Tg1, mentre Tg5 vi contrappone le opinioni delle opposizioni. Ma il piatto di giornata è il tentativo di rilancio di Renzi sulle unioni civili: accordo con i centristi per riscrivere la legge, “orfana”della stepchild adoption, di cui occuparsi in un successivo ddl sulle adozioni. Una soluzione “emendata” che, non accontentando nessuno, potrebbe conciliare molte delle parti in causa, ma che fa inalberare la sinistra Pd, come riportano ampiamente le testate Mediaset, mentre Tg La7 segnala come domani andrà in scena al Senato l’ultimo tentativo per portare a casa la legge così com’è stata scritta: illusione, “dolce chimera”. L’appello di oltre 400 intellettuali perché il ddl Cirinnà venga approvato senza ulteriori stravolgimenti, riceve un ampio servizio sull’ammiraglia Rai. I teleutenti di buon senso e - ci auguriamo - i lettori dell’Osservatorio da queste lunghe settimane di sterile dibattiti una cosa l’avranno capita: che per buona parte della politica le unioni civili sono state e sono un’occasione per curare interessi di bottega.

La notizia diffusa da Al-Jazeera dell’accordo raggiunto tra la Russia e gli Stati Uniti che permetterebbe di arrivare ad un cessate il fuoco in Siria entro questo sabato, occupa la seconda o terza posizione in tutte le scalette. Una decisione che gli ingenui potrebbero collegare allo shock causato dai feroci attentati di ieri in territorio siriano con un bilancio di oltre 180 vittime, ma che in realtà deriva dalla considerazione russa e di Assad che il lavoro di riconquista è quasi terminato. Tra le coperture segnaliamo quella di Tg La7 che mostra forte scetticismo dopo il fallimento della prima tregua, stabilita solo una settimana fa e pienamente fallita. La notizia diffusa dal Washington Post secondo cui da oltre un mese la base italiana di Sigonella starebbe offrendo supporto logistico ai droni USA impegnate contro il Daesh in Libia, viene ripresa da Tg3 e dai Tg delle 20.

Dopo l’euro vertice sulla Brexit che si era aperto con “o la va o la spacca”, l’intervento alla Camera dei Comuni del premier Cameron, forte di un accordo estremamente favorerole, è titolo solo per Tg La7, e presente in breve sugli altri Tg delle 20. Sull’altro fronte caldo europeo, quello dei profughi e della crisi di Schengen, sono Tg3 e Tg5 a produrre le migliori coperture.

L’appello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che segue di appena un giorno quello di Papa Francesco contro la pena di morte in ogni paese, ripreso con forza dai soli Tg Rai, che vi dedicano ampi servizi.

Sul fronte delle amministrative, le polemiche tutte interne al centrodestra sulla scelta del candidato sindaco per Roma continuano a godere di un velo pietoso da parte dalle testate “amiche”, mentre compaiono ampiamente nei Tg del Servizio Pubblico. Oggi ha tenere banco sono le dichiarazioni di Bertolaso a Repubblica.tv che, nel definire Roma una “città terremotata”, si è attirato le ire di molti cittadini romani ed aquilani, come riferito da Tg1 e Tg3.

Facendo un passo indietro alle odierne dichiarazioni di Renzi, l’ennesimo annuncio dell’imminente completamento della Salerno-Reggio Calabria riceve ampie coperture da tutte le testate che ci ripropongono la storia di oltre 40 anni di sprechi e malaffare. Tg2 dedica il suo consueto approfondimento proprio al male “tutto italiano” delle grandi opere mai compiute (servizio anche per Tg3 e Tg4). Da segnalare anche l’efficace copertina del Tg5 dedicata alla battaglia della deputata del Pd Ileana Argentin contro le barriere architettoniche in un paese sempre più vecchio in cui i disabili sono il 7% della popolazione.

Francesco Totti ieri non ha segnato, anzi, non ha giocato perché non convocato dal suo allenatore dopo il suo sfogo dei giorni scorsi. Molti titoli e parecchi servizi, quasi tutti “vivamente partecipati”, a dimostrazione del fatto che il calcio tira tantissimo. Addirittura un editoriale su Tg4 di Paolo Liguori, mentre il più decoroso è il servizio di Tg2 che analizza il fenomeno dei miti sportivi senza incedere in banalità

Lorenzo Coletta

Commenta il post

Unioni Civili a “scartamento ridotto” 02/22/2016 23:15

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]