Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Un rapporto “contro natura”?

7 Maggio 2013, 10:57am

Pubblicato da albertobaldazzi

letta-alfano9-jpg_415368877

I Tg di martedì 7 maggio - Enrico Letta tenta la carta del ritiro spirituale nell’Abbazia di Spineto (ampio spazio su tutti, con un Mentana “perplesso”). Ma mentre i ministri preparano l’abbigliamento adatto per la trasferta conventuale, qualcuno forse sta già tagliando l’abito funebre per il neonato Gabinetto Letta. La rottura sulla presidenza Pdl della Commissione Giustizia al Senato, con il collegato delle minacce di mandare tutto a carte e quarantotto da parte del Pdl per “leso Nitto Palma”(apertura per Tg 1, Tg 3, Tg 5 , Tg La 7), segnala che ad ogni passaggio la “strana maggioranza.2” rischia di implodere. Probabilmente più che a Spineto, Letta avrebbe dovuto programmare un viaggio a Lourdes. Non sappiamo come finirà, ma quello che è certo è che il mènage Pd-Pdl appare ogni giorno sempre più “contro natura”. I Tg Mediaset appaiono i più delusi e preoccupati, mentre Tg 3 e soprattutto Tg La 7 sembrano già pronti a intonare il De profundis.

A proposito di De profundis, quello che probabilmente avrà accompagnato i funerali in forma privata di Giulio Andreotti (immagini solo dall’esterno della chiesa e apertura per Tg2, Tg 4, Studio Aperto) è stato accompagnato dal clamore in Assemblea regionale lombarda per il gesto di Ambrosoli “figlio”, che non ha partecipato al minuto di silenzio in commemorazione del Divo Giulio: le spiegazioni sono da ricercare soprattutto su Tg 3 e Tg La 7. Tutti e due mandano in onda le dichiarazioni di Andreotti, secondo il quale Ambrosoli padre “se l’era cercata”. Certe cose, anche in clima di commemorazione, non bisognerebbe dimenticarle.

Dopo la delusione di ieri, con il diniego della Cassazione al trasferimento dei processi berlusconiani da Milano, dalle testate “di famiglia” emerge, certamente spontanea, la “campagna”: Silvio in tutte le salse sui tre Tg, l’annuncio dell’intervista integrale, una sorta di anticipo dell’ arringa difensiva su Canale 5, nonché il trailer (prima di TG 4 e Studio Aperto) dello speciale sulla “Guerra dei vent’anni” tra il Cav e la Giustizia: andrà in onda domenica in prima sertata.

Buoni i servizi di Tg 3 e Tg 5 sui dati dei giovani italiani che cercano l’abbraccio della Merkel, visto che la penisola si dimostra matrigna. Sono quasi tutti laureati, e questo la dice lunga sullo stato del Paese.

Infine una segnalazione da Tg 4 e Studio Aperto: le “molto giornalistiche” immagini che riprendono un’anziana donna appesa alla ringhiera del balcone di Portici dopo il crollo. Lunghissime sequenze che ci hanno risparmiato “solo” il momento della caduta e della morte. Si poteva e doveva evitare.

Lorenzo Coletta

 

 

 

Dati Auditel dei Tg di lunedì 6 maggio 2013

Tg1 – ore 13:30 4.070.000, 22% ore 20:00 5.718.000, 23,60%. Tg2 – ore 13:00 3.076.000, 18,24% ore 20:30 2.417.000, 8,72%. Tg3 – ore 14:30 2.175.000, 12,96% ore 19:00 2.315.000, 13,95%. Tg5 – ore 13:00 3.679.000, 21,77% ore 20:00 4.771.000, 19,68%. Studio Aperto – ore 12:25 2.359.000, 18,07% ore 18:30 1.014.000, 7,84%. Tg4 – ore 14.00 979.000, 5,42% ore 18:55 882.000, 5,36%. Tg La7 – ore 13:30 881.000, 4,74% ore 20:00 1.858.000, 7,57%.

Fonte: www.tvblog.it

Un rapporto “contro natura”?

Commenta il post