Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Un Paese in barca

12 Novembre 2012, 08:16am

Pubblicato da albertobaldazzi

alluvione-640x254I Tg di lunedì 12 novembre – “Guardare ogni giorno se piove o c’è il sole, per sapere se domani si vive o si muore”. La lirica di Luigi Tenco ci riporta ad un’Italia contadina che viveva in un rapporto consustanziale – spesso drammatico – con la terra; ma ci suggerisce che, a mezzo secolo di distanza, la situazione è peggiorata. A rischio non c’è “solo” il raccolto per la siccità, i frutteti per la gelata o l’ uliveto ammalato che ti impoverisce. Come ogni novembre, settimana più – settimana meno, la terra si fa sentire con i suoi fiumi cementificati, con i suoi pendii non più curati, con la manutenzione inesistente, con la speculazione rampante. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, in questa “gara” per cui, regione dopo regione, ci si passa il testimone delle piene, delle inondazioni, delle frane e delle vittime. Ma i Tg sembrano rimasti agli anni ’50, a scrutare il cielo e, al massimo, a pregare. Eventi naturali. Solo TG 3 imbocca un’altra strada e alla cronaca si intreccia, fin dai titoli, la denuncia. Noi vogliamo solo aggiungere che fino alla scorsa settimana nelle commissioni parlamentari c’era chi parlava di nuovo condono: i “soliti noti”.

“Freddino” il clima dei Tg di serata sul dibattito dei “fantastici cinque” del centrosinistra. Sarà perché in Rai non è piaciuta la scelta di Sky, sarà perchè a Mediaset non si può nominare Murdoch neanche di striscio e, poi, perché non si deve parlare “di quelli là”, a meno che non litighino, sarà perché la preparazione del confronto ha registrato titubanze dentro il partito per i rischi di un vestito di alta sartoria, difficilmente indossabile. Per questi e tanti altri motivi, solo TG 3 e Tg La 7 dedicano un servizio all’anteprima del confronto. Scettico il Tg di Bianca Berlinguer: troppe regole ingessate, troppe suggestioni d’oltre oceano. Più aperto Tg la7.

Chiudiamo con una citazione di Enrico Mentana, a corredo delle confuse notizie “montiane” sulle politiche fiscali. Il qui pro quo sulla patrimoniale è condito da questa metafora: “Parlare in Italia di patrimoniale equivale a sventolare aglio sotto il naso del vampiro”.

Lorenzo Coletta

 

Dato Auditel dei Tg di domenica 11 novembre 2012

Tg1 – ore 13:30 5.026.000, 24,31% ore 20:00 6.094.000, 23,24%. Tg2 – ore 13:00 3.035.000, 15,87% ore 20:30 2.212.000, 7,81%. Tg3 – ore 14:30 1.904.000, 9,17% ore 19:00 2.658.000, 12,12%. Tg5 – ore 13:00 4.010.000, 20,71% ore 20:00 4.990.000, 18,99%. Studio Aperto – ore 12:25 867.000, 7,03% ore 18:30 1.474.000, 7,38%. Tg4 – ore 14:00 756.000, 3,63% ore 18:55 1.155.000, 5,28%. Tg La7 – ore 13:30 883.000, 4,26% ore 20:00 1.389.000, 5,28%.

Fonte: www.tvblog.it

Un Paese in barca

Commenta il post