Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Segno dei tempi

21 Ottobre 2014, 22:45pm

Pubblicato da albertobaldazzi

terniI Tg di martedì 21 ottobre - Veramente divertente il video della Cgil contro Renzi che ottiene l’onore di citazione ampia anche dai seriosi Tg Rai e da La7. Abbiamo notato più volte come la satira, oltre ad essere oramai un elemento fondativo dell’animazione politica, abbia varcato i cancelli di Saxa Rubra e Segrate diventando condimento base non soltanto nei talk e nell’intrattenimento, ma anche dentro i Tg. Questo, a nostro giudizio, non va bene perché indice di una sorta di abdicazione del giornalismo televisivo che, forse, teme di interessare assai poco i teleutenti, in modo particolare quelli di Mediaset. Questa sera però la satira della Cgil su se stessa e su Renzi merita effettivamente lo spazio di una notizia non irrilevante, perché segno di tempi in cui anche l’acciaccato sindacato si trova a dover flirtare con quella comunicazione “renziana” che detesta come uno dei tanti segni del diavolo se non addirittura dell’Anti Cristo.

A proposito di Renzi, al premier avranno fischiato le orecchie per i riferimenti apparentemente malevoli, in realtà accondiscendenti, che Berlusconi ha fatto nell’intervista “old style” a Tg5. Apertura, ovviamente, per il ritorno del Capo nell’agone politico, nel momento in cui i sondaggi danno FI sotto il 15%. L’effetto del para-video messaggio dell’ex Cav. è sostanzialmente vintage e probabilmente Berlusconi si è risolto a intervenire contro voglia, valutando quale fosse il male minore tra una procrastinata assenza e una performance “da spalla” nei confronti del premier che nel week-end è stato ospite d’onore nel pomeriggio di Canale 5. Anche questo è segno dei tempi.

I tempi hanno a che vedere con il comunicato del Quirinale che segnala come la legge di stabilità non sia giunta al Colle con il bollino blu della Ragioneria, ma ciò nonostante la valuta, difende e protegge, ricevendo Renzi per un’ora e mezza. Nei servizi per tutti i maggiori Tg, insieme all’attesa per i responsi della Sibilla di Bruxelles che, dicono i Tg Rai e La7, sarà comunque non troppo malevola.

La notizia del posticipo del pagamento delle pensioni al 10 del mese successivo avrà probabilmente una motivazione di tipo contabile ma, certamente, ottiene l’effetto di polarizzare gli attacchi un po’ di tutti, Tg compresi (quelli Mediaset con più energia). Forse un risultato indiretto è che del braccio di ferro con le regioni per i 4 miliardi di tagli non si parla più: boccone amaro mandato giù in meno di una settimana; altro segno dei tempi? Il nuovo scontro che si prepara è sulla giustizia per l’aggiustamento proposto dal governo sulla responsabilità civile dei magistrati che verrebbe attenuata, la qual cosa fa insorgere la destra.

Le proteste a Genova contro tutte le istituzioni per il mancato allarme per l’alluvione e le mancate opere per evitarla sono presenti su tutti i Tg.

Il possibile giallo dell’incidente nell’aeroporto moscovita di cui è rimasto vittima il capo della Total, il gruppo petrolifero francese esplicitamente contrario alle sanzioni alla Russia, richiama su diversi Tg la vicenda di Enrico Mattei. Tg1 è quello che approfondisce la vicenda. La condanna a (soli) 5 anni per Pistorius è nei titoli o nei servizi per tutti, accompagnata dagli interrogativi sulla persistenza o meno nel Sud Africa di una “giustizia bianca”, seppure amministrata da neri.

Alberto Baldazzi

Dati auditel dei Tg di lunedì 20 ottobre 2014

Tg1 - ore 13:30 3.750.000, 22,75% ore 20:00 5.746.000, 22,82%. Tg2 - ore 13:00 2.455.000, 16,41% ore 20:30 2.417.000, 8,85%. Tg3 - ore 14:30 1.701.000, 11,52% ore 19:00 1.904.000, 10,57%. Tg5 - ore 13:00 3.220.000, 21,21% ore 20:00 5.618.000, 21,97%. Studio Aperto - ore 12:25 1.942.000, 16,33% ore 18:30 984.000, 7,30%. Tg4 - ore 11.30 382.000, 6,48% ore 18:55 865.000, 4,84%. Tg La7 - ore 13:30 537.000, 3,25% ore 20:00 1.499.000, 5,87%.

Fonte:www.tvblog.it

Commenta il post

Segno dei tempi 10/21/2014 23:46

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]