Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Ordine sparso

9 Gennaio 2014, 22:55pm

Pubblicato da albertobaldazzi

caosI Tg di giovedì 9 gennaio - Per Tg2 - questa sera la testata più “ottimista” sulla solidità delle ristrette intese - Letta controlla la situazione e rilancia sul “cambio di passo” (apertura anche per Tg1). Non mancano, certo, i riferimenti a Scelta Civica che non apprezza la formulazione della Tasi e ad Alfano che intende andarsene “a gambe levate” se nel patto di maggioranza entrerà il riconoscimento delle unioni gay. Anche l’accoglienza al Job Act di Renzi appare per il Tg della seconda rete pubblica buonina, se si esclude la fiera opposizione di Forza Italia. TgLa7, al contrario, vede la proposta del sindaco di Firenze destinata a cozzare con le opposizioni più trasversali, mentre il governo sarebbe auto-picconato dal suo interno con responsabilità dirette dello stesso Renzi. Per i Tg Mediaset la confusione sulle tasse che riguardano la casa (assolutamente reale) è un ulteriore appiglio per rilanciare la campagna anti Ici, anti Imu, anti mini-Imu e via danzando e per far timbrare i quotidiano cartellino (Tg4) a Brunetta che si scaglia contro “i dilettanti”, di osservanza sia renziana che lettiana. Il Ministro Del Rio, in diretta su Tg3, cerca di mediare tra il suo 80% renziano ed il residuo 20% lettiano e non risponde alla domanda della conduttrice-intervistatrice su quanto sia pesante per lui rimanere al governo. A Letta non resta che fare di necessità virtù, cercando di tramutare l’ordine sparso in cui si agita il suo governo in un disordine serrato. Se si guardano i Tg di serata alla ricerca di stoffa giornalistica, ancora una volta si deve bussare a casa Mentana che illumina degnamente la richiesta di tre anni di condanna per l’ex Ministro Scajola per la casa acquistata “a sua insaputa” dall’imprenditore Anemone (presente anche su Tg1), che “legge” la protesta montante soprattutto al nord per l’aumento delle tariffe autostradali, che appaia tre ministri (Saccomanni per la vicenda dei prof, Alfano per le recenti rivelazioni sul caso “kazako”, De Girolamo per il familismo di certi interventi nel beneventano) come probabili target di imminenti richieste di chiarimento e/o di sfiducia individuale da parte delle opposizioni e non solo.

Gli arresti che hanno colpito la dirigenza della più grande discarica d‘Europa, quella capitolina di Malagrotta, e il consueto cocktail di politici e funzionari pubblici, sono presenti su tutti e rappresentano quel finale per tutti scontato di una storiaccia in cui i cattivi (forse) pagano ed i buoni si leccano le ferite.

Tg2 si occupa (come ieri il Tg3) del documentario praticamente inedito girato nel 1945 da Hitchcock sui campi di concentramento nazisti e, cambiando del tutto scenario, ci presenta la “mela stregata” ogm prodotta in California che ha la particolarità di non invecchiare mai, ma che non convince più di tanto i consumatori Usa e meno che mai quelli italiani.

Alberto Baldazzi

 

Dati auditel dei TG di mercoledì 8 gennaio 2014 Tg1 - ore 13:30 4.026.000, 23,11% ore 20:00 6.272.000, 24,17%. Tg2 - ore 13:00 2.721.000, 17,65% ore 20:30 2.457.000, 8,76%. Tg3 - ore 14:30 1.874.000, 11,83% ore 19:00 2.252.000, 11,17%. Tg5 - ore 13:00 3.186.000, 20,31% ore 20:00 5.045.000, 19,35%. Studio Aperto - ore 12:25 1.975.000, 16,35% ore 18:30 1.081000, 6,55%. Tg4 - ore 11:30 529.000, 8,63% ore 18:55 904.000, 4,49%. Tg La7 - ore 13:30 844.000, 4,84% ore 20:00 1.728.000, 6,60%.

Fonte:www.tvblog.it

Ordine sparso

Commenta il post

Ordine sparso (I Tg di giovedì 9 gennaio) | nandocan magazine 1 01/10/2014 14:47

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]

Ordine sparso - Osservatorio Tg - ComUnità - l'Unità 01/09/2014 22:56

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]

Ordine sparso 01/09/2014 22:56

[…] LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE […]