Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Ordine e caos

18 Ottobre 2012, 08:05am

Pubblicato da albertobaldazzi

imagesI Tg di giovedì 18 ottobre - L’ordine nasce dal caos, ma la strada sarà lunga. I Tg inquadrano, ciascuno con le proprie “lenti” la fase di massima confusione e indeterminatezza nel Paese, ma anche in Europa. Cominciamo da qui. Lo scontro Hollande – Merkel mediato da Monti è spiegato bene soprattutto da Tg la 7 che chiama in campo le elezioni – questa volte tedesche – che spingerebbero la Cancelliera a “forzare” per il Commissario Unico dell’Unione monetaria. La Grecia scossa da scioperi e disordini è titolo per molti.

Valicando Le Alpi, il tentato suicidio davanti al Quirinale è notizia per tutti, mentre i Tg Mediaset e TG 1 mostrano un Berlusconi che chiede con veemenza “sviluppo” a Monti, certo che oramai non vi sia alcun rischio di anticipare la scadenza naturale delle elezioni. Il caso Lombardia non esiste per TG 5, TG 4 e Studio Aperto, semplicemente perché non è giunto ancora un ordine di servizio che spiani le rughe dei rapporti tempestosi tra Formigoni e la Lega. La diatriba Maroni – Formigoni sulla data delle elezioni – con il resto del Pdl che “sta in mezzo” – potrebbe esser spiegata semplicemente, ma nessun Tg lo fa. Ci proviamo noi: il voto “abbinato” sarebbe per Alfano l’unico modo di assicurarsi l’accordo con la Lega per le elezioni nazionali, sempre in cambio della “cessione” della Lombardia. Perché la contemporaneità? Perché la perdita della Lombardia, comunque possibile anche in caso di alleanza Pdl – Lega, se “anticipata” lascerebbe Maroni libero di “tradire” sul voto nazionale, che per il centro destra significherà comunque una sconfitta.

Le luci e le ombre dell’approvazione (al Senato) del ddl anticorruzione non “affascinano” più di tanto: se ne occupano solo TG 3, TG La 7 e Tg2, che ospita il Vice Presidente del Csm Vietti.

Il gioco di società “Chi rottama chi” si arricchisce di nuove mosse nuovi protagonisti. Renzi – con citazione “integrale” da Tg 2 – fa tutto da solo e come alla roulette, dichiara “rien ne va plus” e chiude la “fase 1” della rottamazione accreditandosi i ruoli sia di banco che di giocatore. L’Onorevole Santanchè dichiara la sua invidia Renzis – peraltro accreditato da Grillo di invidia penis – e si auto proclama “grande rottamatrice” del Pdl, invitando tutti ad andare a casa. Le riposte “adirate” cementano capi e capetti, ma malgrado il comunicato in serata di Bonaiuti, per Mentana è possibile che il Cavaliere non fosse contrario all’uscita della ex Sottosegretaria.

Non c’è nulla di più inedito dell’edito, e così a due anni di distanza “torna” in prima pagina per tutti la casa di Montecarlo. Per i Tg Mediaset il riflesso pavloviano porta molto in alto la notizia degli sviluppi dell’inchiesta dell’Espresso ( addirittura apertura per Tg 4). Anche Tg la 7 fa rivedere la dichiarazione di Fini sulle eventuali dimissioni nel caso in cui….. Ma anche di fronte al caso in cui….., nulla accadrà.

In un Paese in cui molti parlano – anche a vanvera – il Comandante Schettino non è da meno e viene ripreso mentre “difende” al Processo di Grosseto la sua perizia tecnica al timone della Concordia. No comment.

Alberto Baldazzi

Dati Auditel dei Tg di mercoledì 17 ottobre

Tg1 - ore 13:30 3.310.000, 19,48% ore 20:00 5.364.000, 21,68%. Tg2 - ore 13:00 2.849.000, 18,91% ore 20:30 1.742.000, 6,37%. Tg3 - ore 14:30 1.979.000, 12,79% ore 19:00 2.248.000, 12,93%. Tg5 - ore 13:00 3.131.000, 20,51% ore 20:00 4.655.000, 18,77%. Studio Aperto - ore 12:25 2.137.000, 18,15% ore 18:30 860.000, 5,97%. Tg4 - ore 14:00 547.000, 3,32% ore 18:55 884.000, 5,07%. Tg La7 - ore 13:30 789.000, 4,63% ore 20:00 2.273.000, 9,12%.

Fonte:www.tvblog.it

Commenta il post