Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Mediaset al capezzale del Cav.

8 Marzo 2013, 20:49pm

Pubblicato da albertobaldazzi

silvio-resisti-625x254I Tg di venerdì 8 marzo - Prima di tutto la famiglia, e così i TG di Cologno Monzese seguono i bollettini medici di Berlusconi ricoverato (o quasi) per uveite e inseguono con contumelie la PM Boccassini che si è opposta – senza risultato – al legittimo impedimento invocato da Silvio Berlusconi per l’udienza del processo Ruby che avrebbe dovuto “mandare in onda” la requisitoria. Come nella favola di Esopo, magari questa volta “al lupo, al lupo” non era uno scherzo e Berlusconi è malato davvero. Non la pensa così una Boccassini “severa” e sospettosa, cui non lesina qualche critica anche Tg la 7. Per Tg 4, Studio Aperto e TG 5 l’arrabbiatura è forte, e così (forse) per la prima volta abbiamo assistito ad un primario che illustra ai giornalisti la prognosi di una congiuntivite.

Habemus diem: questa , più o meno, l’apertura per tutti i TG sul Conclave che inizia martedì e che si concluderà molto prima di quando si diraderà la nebbia e si poserà la sabbia sugli scenari della politica al di qua del Tevere. TG 2, come nei giorni scorsi, continua a proporre servizi su servizi e a seguire il Vaticano con approfondimenti, interviste e rispettosissime valutazioni. Più “sciolto” Studio Aperto, che manca poco fornisca le quote dei bookmakers sui diversi papabili.

A differenza di ieri, questa sera anche TG 1 e TG 5 e Tg 2 si occupano dell’ affaire Grillo- Costarica, anche se al momento non abbiamo capito di che affare si tratti. TG La 7 “intercetta” a Londra un Walter Vezzoli serafico che poco dice e nulla aggiunge.

Il regalino di Fitch che ci manda in serie BBB+ è scelto come apertura da Mentana e ripreso “alto” da tutti gli altri.

Su Tg 2 un Ignazio Marino furente segnala che non si stanno chiudendo gli ospedali psichiatrici giudiziari perché, ad oggi, nessuno si è premurato di trovare alternative meno da lager per gli sfortunati ospiti involontari.

Infine l’8 Marzo: una volta tanto si può dire che oggi – come nei giorni precedenti – un po’ tutte le testate hanno fatto un decente lavoro sulle questioni di genere, sulla violenza contro le donne e sulle specificità femminili nella crisi. Ma, come è noto, è difficile separare il grano dal loglio, così Tg 5 ci fornisce ricette parapubblicitarie per creme naturali che ci assicurano bellezza e giovinezza, mentre Studio Aperto anche stasera rispetta il quotidiano contratto per la fornitura di tette e culi in bella vista. Femminili, ovviamente.

Alberto Baldazzi

 

Dati Auditel dei Tg di giovedì 7 marzo 2013

Tg1 – ore 13:30 4.483.000, 23,75% ore 20:00 6.105.000, 22,90%. Tg2 – ore 13:00 3.278.000, 18,78% ore 20:30 2.511.000, 8,81%. Tg3 – ore 14:30 2.507.000, 14,79% ore 19:00 2.722.000, 13,60%. Tg5 – ore 13:00 3.835.000, 21,90% ore 20:00 5.392.000, 20,16%. Studio Aperto – ore 12:25 2.609.000, 18,56% ore 18:30 1.389.000, 8,68% (1P); 1.006.000, 5,26% (2P). Tg4 – ore 14.00 923.000, 5,05% ore 18:55 975.000, 4,81%. Tg La7 – ore 13:30 907.000, 4,80% ore 20:00 2.325.000, 8,67%

Fonte: www.tvblog.it

Mediaset al capezzale del Cav.

Commenta il post