Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Mare agitato, il Pd sulla cresta dell’onda

16 Ottobre 2012, 08:39am

Pubblicato da albertobaldazzi

10_16_2012_21_09_135-640x254I Tg di martedì 16 ottobre - Visti i quotidiani sondaggi – oggi quello del TG 3 con il Pd al 29% e il Pdl al 14,5% – per chi tifa centrosinistra queste “combattute” primarie e le “tensioni” all’interno del Pd devono apparire un toccasana di cui fare un uso industriale. Ma tornando ai nostri “osservati speciali”, i telegiornali di serata, verrebbe spontaneo di dire “grazie, basta così, altrimenti si stravince”. In effetti le testate Mediaset, ma anche Tg 2 e TG la 7, fanno a gara per chi è più allarmato e allarmista sulle tensioni nel partito democratico, che oggi più che Renzi-Bersani sono targate Bersani-D’Alema. Ora, fermo restando che le opinioni sono tutte rispettabili, non ci capacitiamo dell’impostazione, ad esempio, del servizio introdotto da Mentana sulle polemiche tra Bersani e D’Alema che vengono smentite dall’integrale delle dichiarazioni mandato, correttamente, in onda. Il risultato è che lo stesso Mentana, dopo la trasmissione dello scambio “incriminato”, appare un po’ imbarazzato e quasi “pentito” dell’impostazione data al servizio. Lo stesso si dica del Tg 2 che parla di “acque agitate”, e poi fa ascoltare dichiarazioni collimanti dei presunti “duellanti”. A noi non spetta certo nessun compito di pompieraggio: nessun incendio dunque, ma neanche una “scintilla” di verosimiglianza, e le notizie almeno quella dovrebbero contenerla.

Formigoni continua ad apparire sul Tg 4 e Tg 5 e Studio Aperto nella veste di un tranquillo notaio che si staglia sopra le rovine della sua giunta per registrare una sconfitta non sua. Ovviamente e’inutile cercare nei “tg di famiglia” riferimenti al nuovo filone dell’inchiesta Regione Lombardia-Compagnia dello Opere di Bergamo. Il Pdl, poi, è rappresentato ai massimi livelli da un Alfano ospite al Tg1 “a 360 gradi”. Dobbiamo riconoscere che Giorgino ha fatto interviste peggiori. Anche il segretario Pdl aggiunge le sue critiche alla legge di stabilità, critiche che ottengono l’en-plein dentro e fuori il Parlamento e dall’intera flotta ei TG.

Solo Tg 3 e Tg 2 riprendono la gaffe di giornata del Capo della Protezione Covile che dà i voti ai terremotati: emiliani promossi, aquilani bocciati. Il Sindaco Cialente “risponde” solo sul Tg 3.

Infine Sallusti: vittima sacrificale nei siti di giornata dei “politici cialtroni” che non si mostrano in grado di confezionare in tempo utile il ddl di riforma delle pene per la diffamazione a mezzo stampa, su Tg 4 appare pronto a varcare i cancelli delle patrie galere; TG la 7 “scomoda” lo stesso Mentana che “ad onor del vero” segnala che il rischio per Sallusti è grave, ma non imminente. Su TG 5 lo stesso direttore del Giornale precisa che la Procura di Milano non ha ancora fatto scattare il count-down dei 30 giorni. Risultato? Sallusti “attacca” e accusa la Procura di omissione di atti d’ufficio.

Alberto Baldazzi

 

Dati Auditel dei Tg di lunedì 15 ottobre 2012

Tg1 – ore 13:30 3.713.000, 20,71% ore 20:00 5.739.000, 22,08%. Tg2 – ore 13:00 2.967.000, 18,22% ore 20:30 2.283.000, 7,90%. Tg3 – ore 14:30 1.917.000, 11,31% ore 19:00 2.446.000, 12,91%. Tg5 – ore 13:00 3.529.000, 21,44% ore 20:00 5.733.000, 22%. Studio Aperto – ore 12:25 2.657.000, 20,20% ore 18:30 1.171.000, 7,26%. Tg4 – ore 14.00 744.000, 4,18% ore 18:55 1.007.000, 5,30%. Tg La7 – ore 13:30 821.000, 4,57% ore 20:00 2.113.000, 7,98%.

Fonte: www.tvblog.it

Mare agitato, il Pd sulla cresta dell’onda

Commenta il post