Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Le elezioni ed i “bimbiminkia”

17 Gennaio 2013, 15:01pm

Pubblicato da albertobaldazzi

bimbiminkia-510x254I Tg di giovedì 17 gennaio - Non sapendo più cosa scrivere e proporre giornali, siti e Tg annunciano la clamorosa novità del “sobrio” profilo facebook del Professore; ovviamente non ce l’abbiamo con Monti il quale detiene pieno il diritto – oltre che a candidarsi – a sbarcare sui social network. Le nostre perplessità riguardano la serietà del sistema che “deve” produrre notizie che definire ballon d’essay e non “cavolate” è già uno sconto; un sistema che porta, ad esempio, Tg 2 a riprendere la sontuosa affermazione di Grillo: “Piove, governo tecnico!”; oppure ad illustrare il valore semantico dl termine “bimbiminkia”, presente sempre nella comunicazione di Cinque Stelle. Se Tg 2 è scusabile per una certa dose di ironia, il “paghi uno e prendi due” di Berlusconi nei confronti di Monti e Bersani, è ripreso da tutti come un serio ragionamento politico. I dietrologi, quelli che sanno sempre tutto, assicurano sull’avvenuto incontro tra Bersani e Monti di ieri mattina alle ore 7,30; dimenticano solo di descrivere con cosa hanno fatto colazione. Che il fatto non sia avvenuto, è un dettaglio irrilevante.

Bersani sceglie uno spazio non virtuale – un teatro romano – per iniziare la campagna non catodica; forse per questo appare più reale, anche quando si incazza. Promette di non sottostare al ricatto delle presenze mediatiche e delle “notizie fuffa” che condiscono quelle che dovrebbe essere la comunicazione politica. Si è impegnato a rifiutare il cabaret e a parlare di cose concrete. E’ l’antidoto di cui questa campagna elettorale avrebbe un drammatico bisogno.

Per “fortuna” il dramma algerino costringe tutti a non aprire con il candidato di turno; ma se chi scrive ammette per primo di non saper interpretare ciò che sta avvenendo tra Mali e Algeria, qualche Tg lo sforzo dovrebbe tentarlo. L’unico che ci prova e TG la 7 con Mentana che storce il naso, sottolinea che i francesi sono intervenuti “pro domo eis” e che gas e petrolio, a differenza che in Siria, abbondano nel Sahara.

Sempre Tg la 7 si occupa delle notizie che investono la sua cessione da parte di Telecom; lo fa in maniera corretta. Su Tg 5 un vicedirettore gongolante introduce la notizia dello slittamento della sentenza del processo Unipol-Berlusconi a dopo le lezioni. Chissà come mai la giustizia è “giusta” solo quando prescrive, assolve o rinvia.

TG 3 riprende la vicenda della scuola di Adro e della mensa negata a bimbi “non abbienti” , e torna ancora dagli “ultimi”, ovvero gli operai di Melfi. Tg 2 meritoriamente presenta un approfondimento sulle morti sul lavoro.

In conclusione qualche numero sugli ascolti del Tg 1 che con la direzione Orfeo sembra aver ripristinato la supremazia su Tg 5, andata alle ortiche negli ultimi mesi: questa settimana l’ammiraglia Rai è stata sempre sopra i 6 milioni; vorremmo sperare che sia perché qualche volta – stasera, ad esempio – si occupa di cose reali quanto non scontate: servizio sulle polveri sottili su denuncia di Legambiente; interessante approfondimento su tante storiche librerie delle nostre città che chiudono perché la cultura è un lusso che il Paese non si può permettere.

Alberto Baldazzi

 

Dati auditel dei TG di mercoledì 16 gennaio Tg1 - ore 13:30 4.499.000, 23.05% ore 20:00 6.304.000, 23.15%. Tg2 - ore 13:00 3.012.000, 17.18% ore 20:30 2.468.000, 8.43%. Tg3 - ore 14:30 2.384.000, 13.36% ore 19:00 2.728.000, 12.82%. Tg5 - ore 13:00 3.734.000, 21.01% ore 20:00 5.750.000, 21.13%. Studio Aperto - ore 12:25 2.733.000, 19.05% ore 18:30 1.493.000, 8.36% (1P); 1.011.000, 4.92% (2P). Tg4 - ore 14:00 980.000, 5.12% ore 18:55 886.000, 4.16%. Tg La7 - ore 13:30 1.077.000, 5.51% ore 20:00 2.263.000, 8.29%.

Fonte:www.tvblog.it

Le elezioni ed i “bimbiminkia”

Commenta il post