Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

La ricerca d’evasione…

11 Luglio 2013, 09:35am

Pubblicato da albertobaldazzi

evasoreI Tg di giovedì 11 luglio - L’evasione non basta ricercarla e non stiamo parlando di quella dal “logorio della vita moderna”. L’evasione fiscale è la guest star dei Tg di serata che propongono delle tabelle impressionanti: più di 800 miliardi accertati e contestati negli ultimi dodici anni, con lo Stato ne ha incassati solo 86, mentre la quota che si ritiene di poter ancora recuperare è solo di un’ulteriore quarantina. Se tutto va bene lo Stato, chissà quando, avrà recuperato al massimo il 15% di ciò che cittadini e aziende disoneste hanno sottratto alla comunità. L’importo mancante equivale a più di un quarto del debito pubblico. La notizia è presente nei titoli di Tg 2, Tg 3, Tg 5 e Tg la 7. Evadere, dunque, “paga” eccome, forse anche perché nelle carceri italiane non abbondano, a differenza di ciò che avviene ad esempio negli Stati Uniti, detenuti condannati per reati fiscali. Questo commento, peraltro banale, è solo nostro e di Mentana, che assicura che la lotta all’evasione funzionerebbe meglio anche in Grecia. Una volta tanto anche su Mediaset non compaiono le giustificazioni e le attenuanti consuete.

Per aprire la nostra analisi abbiamo scelto questa notizia perché anche noi siamo alla ricerca di “evasione” dall’overdose di politica che anche stasera, quasi immancabilmente, campeggia per tutti nelle aperture. Il Cavaliere ha parlato: niente crisi. Falchi, colombe e gufi rientrano, così, tutti nella voliera apparentemente pacificata. Dopo “i giorni dell’ira” cui i Tg Mediaset hanno dato un forte contributo, nelle ultime 36 ore a palazzo Grazioli si è tirato il freno, con il “contentino” dell’appoggio Pdl alla raccolta di firme per i referendum radicali sulla Magistratura. Schifani deve aver avuto il telefonino in zona non coperta, perché stamane ha dichiarato a Radio Anch’io che in caso di condanna di Berlusconi il governo cadrà, e nel pomeriggio e ai microfoni del Tg 1, che il governo non è oggetto di ricatto e, quindi, deve andare avanti. Epifani che cerca di riunire le sparse membra del Pd, ulteriormente sconocchiate dalle votazioni di ieri sul giorno di “tregua” di attività parlamentare concesso al Pdl, è ripreso nei titoli da Tg1, Tg3 e Tg La 7, ma nei servizi anche da Mediaset che, con Tg 4, afferma che nel Pdl c’è unità e coesione, mentre nel Pd – come dargli, almeno su questo, torto? – la baraonda. Il consueto Letta low profile nella comunicazione guadagna spazi perchè sembra che i Tg si siano abituati a lui e, inoltre, perché non ha nemici particolarmente agguerriti.

Anche se un po’ tropicale, questa è comunque l’estate della comunicazione. Ecco spuntare anche nei titoli ( Tg Mediaset) la notizia – subito smentita – di Totti che indosserebbe la maglia giallorossa per l’ultima stagione, mentre le tigri di Pinerolo che hanno ucciso il loro anziano padrone, divise e trasportate in altri zoo, ruggiscono a pieni polmoni su diverse testate.

Tg 2 a fine edizione ci racconta che Obama avrebbe mentito, a fin di bene, dicendo di amare i broccoli perché apportano vitamine, sali minerali e non ingrassano. Ma da quando qualcuno se ne è accorto la “bugia” sta creando seri problemi alla Casa Bianca. Perché, si chiede Tg 2? Perché negli States i politici non possono mentire.

Lorenzo Coletta

 

 

Dati Auditel dei Tg di mercoledì 10 luglio 2013

Tg1 – ore 13:30 3.645.000, 21.45% ore 20:00 4.357.000, 23.46%. Tg2 – ore 13:00 2.583.000, 16.43% ore 20:30 2.018.000, 9.55%. Tg3 – ore 14:30 2.587.000, 15.45% ore 19:00 1.690.000, 13.39%. Tg5 – ore 13:00 2.814.000, 17.78% ore 20:00 2.942.000, 15.78%. Studio Aperto – ore 12:25 2.579.000, 20.78% ore 18:30 882.000, 9.08%. Tg4 – ore 14.00 523.000, 3.17% ore 18:55 764.000, 6.12%. Tg La7 – ore 13:30 694.000, 4.09% ore 20:00 1.485.000, 7.88%.

Fonte: www.tvblog.it

La ricerca d’evasione…

Commenta il post