Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Informazione e minori

11 Ottobre 2012, 08:46am

Pubblicato da albertobaldazzi

resizerI Tg di giovedì 11 ottobre - La vicenda che scuote il Paese dalla serata di ieri con le immagini del bambino di Cittadella portato via a forza da scuola – prima vittima della diatriba tra i genitori – si impone, in una maniera o nell’altra, su tutte le testate, che attuano comportamenti assai diversi. A noi spetta il compito, più “che mettere voti”, di raccontare queste diversità. Un’unica breve premessa: il comportamento dei talk televisivi di giornata non ci era piaciuto affatto e, carta di Treviso o meno, ci sembra che in alcune “stanze” della comunicazione aleggi sulla vicenda una logica da “piatto ricco, mi ci ficco”.

Andiamo con ordine. TG 3 “apre” sulla vicenda che, per altro, è stata resa pubblica da Chi l’ha visto, programma della stessa rete. Niente di particolare da segnalare: servizio corretto, senza pretese di giudicare il “pregresso”, ma concentrato sull’assurdo dell’uso della forza da parte della polizia. Studio Aperto abbonda nelle immagini, anche riproposte, e punta sull’emozione (negativa) che se ne ricava. TG 4 “si butta” a capo fitto e dedica i primi15 minuti di edizione alla vicenda, ospitando in diretta una delle “parti”, ovvero la madre del minore; in questo caso sembra di assistere ad un’udienza processuale, anzi all’arringa dell’accusa. Per i Tg delle ore 20 il comportamento è opposto: TG 1 e TG 5 impaginano due servizi corretti, equilibrati e che chiamano in campo tecnici ed esperti per tentare di spiegare non tanto la specifica vicenda, quanto la complessità e i drammi che nascono da alcune rotture familiari e che pesano insopportabilmente sui minori. Tg 5 giunge anche a “schermare” le poche immagini mandate in onda. Equilibrio e attenzione.

Su Tg La 7 un Mentana chiaramente scosso dedica al caso più di un quarto d’ora in apertura: le immagini sono mandate in integrale, con l’audio non censurato. Il tutto guarnito, però, da continui riferimenti alla delicatezza della vicenda, all’opportunità o meno di mostrare immagini così forti, alla impossibilità di prendere le parti di uno dei due genitori, alla pena per la sofferenza del minore. Sforzi certamente sinceri, ma risultati un poco contraddittori.

Infine, dritto come un fuso il Tg 2 taglia la testa al toro: grande attenzione, ben quattro servizi, numerosi interventi di esperti. Neanche un fotogramma, però, dal filmato che da ore sta facendo il giro del web e delle tv. Pieno rispetto, dunque, delle carte deontologiche e totale ripulsa del sensazionalismo. Forse il comportamento migliore.

Per il resto edizioni “contratte” dal grande spazio alla cronaca. Da tutte, quasi in tempo reale, una notizia che gli italiani attendevano con ansia: Formigoni non si libera di noi ma, soprattutto, noi non ci liberiamo del “Celeste”.

In vena di complimenti al Tg1 – occasione alquanto rara – ne facciamo un altro: un ottimo servizio sulle attività lavorative e culturali nel carcere di Volterra. Maccari poteva comunque “risparmiarci” l’apertura del Tg dedicata ai 50 anni del Vaticano II°.

Alberto Baldazzi

 

Dati Auditel dei Tg di mercoledì 10 ottobre 2012

Tg1 – ore 13:30 3.764.000, 21,21% ore 20:00 5.423.000, 21,64%. Tg2 – ore 13:00 2.904.000, 18,28% ore 20:30 1.982.000, 7,14%. Tg3 – ore 14:30 1.918.000, 12,18% ore 19:00 2.202.000, 12,73%. Tg5 – ore 13:00 3.347.000, 20,73% ore 20:00 5.217.000, 20,71%. Studio Aperto – ore 12:25 2.160.000, 17,64% ore 18:30 846.000, 6,04%. Tg4 – ore 14:00 724.000, 4,27% ore 18:55 930.000, 5,45%. Tg La7 – ore 13:30 976.000, 5,50% ore 20:00 2.081.000, 8,22%.

Fonte: www.tvblog.it

 

Informazione e minori

Commenta il post