Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Estremisti e moderati

16 Maggio 2013, 10:51am

Pubblicato da albertobaldazzi

ad1eef157fdab80d516df40cbc58adfe_l2-640x254

I Tg di giovedì 16 maggio - Nei Tg di serata si rispecchiano volti sia nuovi che ampiamente conosciuti, e lo stesso vale per gli atteggiamenti delle diverse testate. Andiamo con ordine. Al top della classifica degli “estremisti” si colloca l’avvocato del Cav Piero Longo, autore in giornata di due affermazioni niente male. La prima, ripresa da Tg 3, suona più o meno così: “Se a Berlusconi venisse comminata l’interdizione dai pubblici uffici, il governo vedrebbe la propria fine un secondo prima”. La consecutio logica è difficile da cogliere: cosa c’entra la sentenza della Cassazione con l’azione di Governo? La seconda uscita, snobbata dai Tg, ma ampiamente ripresa dai siti, ha a che fare con il ghanese pluriomicida di Milano, che l’Avvocatissimo avrebbe fermato sparandogli con la sua Luger prima alle gambe e poi, se necessario, al corpo. Dotati di una pistola – che non abbiamo – e sapendo sparare – operazione che comunque ci ripugna – chissà quanti di noi difenderebbero incolpevoli passanti dalle picconate di un folle, magari anche sparando. Ma nessuno, crediamo, avrebbe l’ardire di dichiarare alla stampa che “quella” è la soluzione giusta in certi casi, lagnandosi di non essere stato lì per operare.

Dopo il primo classificato, tra gli “estremisti” dobbiamo collocare il capogruppo al Senato del Pd Zanda che nell’intervista ad Avvenire ha riportato a galla la questione dell’ineleggibilità di Berlusconi. In questo caso la logica ci sarebbe, ma non viene colta dai leader del Pdl che, con sorrisi sornioni e lingua biforcuta, richiamano tutti alla “pacificazione” e censurano Zanda. Secondo Mentana non sono i soli a farlo: anche dal Pd si sarebbero sollevate voci tali da obbligare il capogruppo a precisare che “trattasi di opinioni personali”.

Senza voler essere irrispettosi, siamo costretti a collocare Papa Francesco in questa speciale classifica per il suo attacco ai “cristiani da salotto” davanti agli ambasciatori accreditati in Vaticano. Pochi teleutenti se ne saranno accorti, perché solo il Tg 3 lo ha riportato.

L’estremismo dei Tg Mediaset si sostanzia stasera di duri attacchi all’immigrazione, alla giustizia e al Pd. Tg 4 fa il pelo e contropelo alle politiche sugli immigrati – dimenticando che la legge in vigore è la Bossi-Fini – facendosi forte di Kabobo il picconatore e del minorenne rom condannato a “soli” 16 anni per aver ucciso un poliziotto. Peccato che l’odierno duplice omicidio della provincia di Milano non veda protagonista un altro extracomunitario.

Tutte e tre le testate di Cologno Monzese tengono alte le invettive contro la giustizia, mentre Tg 5 propone un titolo abbinato improponibile: gli sviluppi delle indagini su Mps e l’arresto (di ieri!) del Presidente della Provincia di Taranto nelle indagini sull’Ilva. Minimo comun denominatore? Il Pd, of course.

Passando infine all’altro fronte, quello dei “moderati”, dobbiamo segnalare il Presidente Napolitano che precisa ad un tutt’altro che moderato Grillo che non sta al Quirinale proporre, disporre e legiferare in merito al vilipendio al Capo dello Stato ( titolo per Tg2, Tg3, Tg La 7). Moderatissimo, poi, risulta Enrico Letta che ( apertura per i Tg Rai e Tg La 7) nega che sull’Imu e sugli altri stentati provvedimenti del suo governo si possano fare miracoli.

Ma il “moderato” per eccellenza è Mario Monti, redivivo per una serata e per una trentina di secondi su Tg 1, che è apparso nel tono, nell’affabulazione e nei contenuti tanto sobrio e tranquillo da farci tornare per un attimo indietro di un paio di ere geologico-politiche.

Lorenzo Coletta

 

Dati Auditel dei Tg di mercoledì 15 maggio 2013

Tg1 – ore 13:30 3.995.000, 21,97% ore 20:00 5.592.000, 23,25%. Tg2 – ore 13:00 2.955.000, 17,62% ore 20:30 2.331.000, 8,72%. Tg3 – ore 14:30 2.029.000, 12,28% ore 19:00 2.182.000, 13,33%. Tg5 – ore 13:00 3.562.000, 21,12% ore 20:00 4.633.000, 19,20%. Studio Aperto – ore 12:25 2.284.000, 17,57% ore 18:30 6,81%. Tg4 – ore 14:00 740.000, 4,18% ore 18:55 846.000, 5,19%. Tg La7 – ore 13:30 930.000, 5,10% ore 20:00 1.935.000, 7,95%.

Fonte: www.tvblog.it

Estremisti e moderati

Commenta il post