Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Con la giornata internazionale dei migranti l'immigrazione in primo piano

20 Dicembre 2015, 17:27pm

Pubblicato da albertobaldazzi

Attinto da Carta di Roma

La settimana dell’informazione mainstream che si è appena conclusa ha visto una continua presenza nei Tg di prima serata di titoli e servizi variamente dedicati alle tematiche dei profughi, dell’integrazione e al controverso avanzamento delle politiche europee in questo ambito.

Venerdì la Giornata dei Migranti, ripresa ampiamente da Tg2 e Tg5, si è intrecciata con la riunione di Bruxelles tra i capi di stato e di governo che ha nuovamente evidenziato forti contraddizioni sulla gestione dei flussi, con l’Italia fatto oggetto di un procedura di infrazione per l’incompleto processo di registrazione dei profughi, e il premier Renzi che ha “contrattaccato” sottolineando le inadempienze di gran parte dei paesi membri rispetto al piano di riparto. Tg3 ha aggiornato il bilancio delle vittime nel mare Egeo, con i naufragi delle ultime ore che ancora una volta hanno registrato la morte anche di minori e bambini. Mercoledì Studio Aperto e Tg3 hanno ripreso meritoriamente l’iniziativa di Sant’Egidio e delle Comunità Evangeliche italiane per la creazione di corridoi umanitari dal nord Africa e dal Medio Oriente. Martedì ancora Tg3 sottolinea con forza la “vittoria” della Cancelliera Merkel che, al congresso del suo partito, supera le opposizioni interne e ribadisce l’apertura sua e della Germania all’accoglienza dei profughi. Lunedì sera l’intervento del Presidente Mattarella, assai critico verso i limiti evidenti nella gestione europea dei flussi dei profughi e la logica dei “muri” agitata da alcune forze politiche, è in apertura su Tg2 e nei titoli per Tg5 e le altre testate Rai.

In generale va notato che ha perso terreno, almeno per il momento, l’abbinamento immigrato-terrorista artificialmente propugnato da alcune testate, sull’onda degli attentati parigini del 13 novembre. Ma questo “vuoto” nell’area delle posizioni politiche e delle linee editoriali improntate a logiche securitarie, come spesso in passato è stato in parte sanato dal riemergere del tema “rom”. Giovedì sera la cronaca dell’arresto di alcuni poliziotti a Milano in combutta con borseggiatori rom, è stata variamente ripresa: su Tg1 e Studio Aperto con la segnalazione della pratica inversione del tradizionale rapporto guardie/ladri, su Tg4 nella tradizionale linea di attacco alle minoranze etniche con “tendenze criminali”. Sempre giovedì da segnalare la diversa accoglienza dell’iniziativa del comune di Pontoglio di autodefinirsi nei cartelli stradali “ Paese a cultura occidentale e di profonda tradizione cristiana”: plauso da parte di Tg4, critiche da Tg1.

Commenta il post