Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Emigrare per morire

28 Febbraio 2017, 01:10am

Pubblicato da Alberto Baldazzi

Emigrare per morire

I Tg di lunedì 27 febbraio - Il suicidio assistito di Fabiano Antoniani - più noto come Dj Fabo - che, rimasto cieco e tetraplegico, dopo molti appelli passati inascoltati, ha dovuto farsi portare in Svizzera per mettere fine alle sue sofferenze, è apertura per tutti. Alla tragedia di un uomo, riproposta sui Tg Mediaset con immagini fin troppo esplicite, che si è dovuta compiere lontano da amici e familiari per non implicarli in una pratica che, in Italia, costituisce un reato, segue il ritorno di fiamma del dibattito su eutanasia e fine vita: titoli per Tg3, Tg1 e Tg La7, servizi per gli altri, ma per tutti giudizi molto gravi sulla latitanza del Parlamento. A muovere la critica più feroce è senz’altro Mentana, che evocando il caso Englaro (presente anche sul Tg1), dice che “la politica ha fatto finta di non vedere, è da 8 anni che non ha fatto nulla” quasi che i legislatori fossero “giornalisti che si occupano delle cose solo quando fanno tendenza”. I Tg Rai propongono gli interventi più interessanti, con Tg3 che interpella la professoressa di filosofia morale Battaglia, componente del comitato di bioetica, e Tg2 che propone un’intervista al giurista Lorenzo D’avack.

 

La presentazione del rapporto sulla sicurezza, che prospetta per il 2017 un aumento del rischio di attentati nel nostro Paese, segue nelle scalette: secondo o terzo titolo per quasi tutti. Da segnalare che se sulle testate Mediaset il binomio aumento sbarchi/pericolo infiltrazione di terroristi è presente fin dai titoli, su quelle Rai l’allarme dell’intelligence riguarda maggiormente i “lupi solitari”, ossia quanti radicalizzati già presenti nel nostro territorio. 

 

Per la politica, le testate Mediaset rilancio oggi l’intervento di un Berlusconi che offre diverse  ricette per il futuro del Paese, e indica in Zaia il potenziale leader della coalizione dei moderati, se “non potesse guidarla lui”; una mossa che sui Tg Rai e La7 viene descritta come un “punzecchiamento” tra B e Salvini. Inevitabilmente in secondo piano le frecciate tra l’ex segretario Renzi e l’ex Pd D’Alema, nella corsa alle primarie; Tg La7, in atteggiamento castigatore, antepone alle beghe tra i democratici la petizione M5S, promossa da Il Fatto Quotidiano, per abolire i cosiddetti “vitalizi mascherati”.

 

La notte delle “gaffe”, ossia degli Oscar, è presente a fine edizione per tutti.  L' Oscar  “in seconda battuta” di Moonlight viene presentata da TG La7 fin dai titoli come una vittoria non solo del “black power”, ma di quella Hollywood che si è dichiarata contraria a Trump. In secondo piano, ma comunque presenti, le mosse della Casa Bianca con la proposta di aumentare di 54 miliardi il budget delle spese militari, fondi ottenuti decurtando le risorse dai dicasteri di salute ed ambiente. 

 

La sorte dell’Ilva di Taranto e l’accordo sulla cassa integrazione straordinaria per 3.300 dipendenti figurano nei servizi di Tg1 e Tg3. Spazio per le manifestazioni davanti  all’ospedale campano di Loreto Mare su Tg5 e Tg4. 

 

Segnaliamo in conclusione che se la mancata vittoria dell’Oscar per Fuocammare è stata registrata e lamentata da molte testate, le centinaia di nuovi arrivi di oggi non trovano trovato spazio, eccezion fatta per Tg2 e Tg3 che ne fanno menzione all’interno dei loro servizi sul corridoio umanitario aperto da Sant’Egidio e che oggi ha permesso l’arrivo in piena legalità di 50 siriani. 

 

Luca Baldazzi

Dati auditel dei Tg di lunedì 27 febbraio 2017

Emigrare per morire

Commenta il post