Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Motori “truccati”?

14 Gennaio 2017, 01:22am

Pubblicato da Alberto Baldazzi

Motori “truccati”?

I Tg di venerdì 13 gennaio - Aperture diversificate, con il nuovo scandalo emissioni in USA che coinvolgerebbe due linee della Fiat Chrysler che raccoglie le aperture di Tg5 e Tg La7 (secondo titolo delle testate Rai), mentre i Tg Rai evidenziano i nuovi livelli essenziali di assistenza sanitaria approvati oggi. Sul caso Fiat-Chrysler, tutte le testate registrano il recupero del titolo dopo il tracollo di ieri, e la veemente difesa di Marchionne, che nega qualunque manomissione volontaria. Buono il servizio del Tg3 che raccoglie le impressioni dagli stabilimenti italiani, con i dipendenti preoccupati dall’impatto che una possibile multa da 4,6 miliardi di dollari potrebbe minare il futuro dell’azienda. Interessante la lettura, presente su molti Tg, che vedrebbe nelle politiche non post-ecologiche della squadra di Trump una scappatoia per la Fiat, dovessero venir confermate le accuse del Dipartimento di Giustizia e dell’agenzia per l’ambiente. In parallelo, le disavventure della francese Renault, oggetto in queste ore di un’analoga inchiesta con conseguente crollo in borsa, figurano fin dai titoli, ma ovviamente ricevono meno spazio.

 

Sui livelli di assistenza sanitaria, che sono stati finalmente aggiornati dopo 15 anni, da segnalare  l’intervista alla Ministra Lorenzin su Tg1 e Tg2. Sempre i Tg Rai entrano nel dettaglio delle nuove norme, che vedono i vaccini diventare gratuiti e non più classificati come strumento di “cura”, bensì di “prevenzione”. Tg3 dedica un lungo servizio ai malati di celiachia, malattia non più “rara” ma “cronica” - coinvolge ormai tra le 200 mila alle 600 mila persone - e quindi passata nell’elenco di quelle coperte dai livelli essenziali d’assistenza. 

 

Le novità della sanità incontrano uno scarso interesse nei Tg Mediaset minori, che non vi dedicano alcun titolo, mentre in primissimo piano troviamo la nuova ondata di gelo, con Tg4 che dedica tre lunghi servizi alla nuova insidia del “gelocidio”, termine meteorologico con cui si descrive il formarsi di un pericoloso sottile strato di ghiaccio su strade e marciapiedi, responsabile di molte cadute e incidenti nel Nord (spazio anche anche nei titoli dal Tg2). 

 

L’attenzione a freddo è declinata anche sulle altre testate. Tg La7 titola sull’emergenza delle migliaia di migranti bloccati al gelo nei campi di raccolta in Grecia o al confine tra Serbia ed Ungheria (coperture anche su Tg2 e Tg3), mentre i Tg Rai ci portano nella Chiesa di San Callisto a Roma, che da 7 giorni ha predisposto nella sua navata un dormitorio per i senzatetto della Capitale.

 

Per gli esteri, cresce l’attenzione alla situazione in Libia, dopo gli attacchi rivolti all’Italia da parte del governo di Tobruk e l’abortito colpo di stato di ieri. Anche Tg5e Tg1 registrano le mosse della Russia sul fronte libico, mirate ad ottenere una base militare nella regione dal Generale Haftar  incontrato mercoledì scorso. Mentana guarda un po’ più in là, chiedendosi se l’Italia non sia rimasta  sola ad appoggiare il governo di Tripoli, riconosciuto internazionalmente ma, nella sostanza,  abbandonato a se stesso  per il disimpegno americano.    

Stasera Tg5 festeggia il suo 25esimo anniversario di trasmissioni. E’ quindi normale che le tre Mediaset si lascino prendere da afflati di (auto)celebrazione, con la testata di Mimun che vi dedica un’apertura/editoriale, accogliendo a fine edizioni la presenza degli altri precedenti direttori Mentana e Rossella.


Stasera è tuttavia un altro, decisamente più triste anniversario: 5 anni dal naufragio della Costa Concordia, che portò la morte di 32 passeggeri, ed a cui Tg1 (titolo), Tg2 e Tg5 dedicano ampio spazio, riproponendo immagini e  testimonianze  che riaccendono una memoria mai sopita. 

 

Luca Baldazzi

Dati auditel dei Tg di venerdì 13 gennaio 2017

Motori “truccati”?

Commenta il post