Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Albertobaldazzi

Gelo nel Paese, ma non nei Tg

18 Gennaio 2017, 01:24am

Pubblicato da Alberto Baldazzi

Gelo nel Paese, ma non nei Tg

I Tg di martedì 17 gennaio - Tanta carne al fuoco per i Tg di serata, ma le diverse “cotture” rivelano alcune falle nelle linee editoriali che a loro volta rimandano ad una storica supremazia della politica sugli altri elementi delle scalette. Stiamo parlando della diversa attenzione riservata al tema del maltempo e del gelo che – ne siamo certi- negli ultimi giorni e soprattutto nelle ultime ore ha rappresentato per milioni di italiani il problema più grande e in certa misura angosciante. Da questo punto di vista la relativa scarsa attenzione nelle scalette di Tg1, Tg3 e  TgLa7 ci è parsa frutto di una gerarchia delle notizie assai distante dalla sensibilità dei cittadini-teleutenti. Se in molte regioni la circolazione è bloccata, le scuole sono chiuse, molte utenze elettriche risultato saltate; se nelle zone del terremoto la neve impedisce i lavori di urbanizzazione per le “casette”; se, insomma, il maltempo blocca una parte del Paese, forse sarebbe stato meglio mostrarlo in apertura, come per altro scelgono di fare Tg2, Tg5 e Tg4.

 

Il ballottaggio tra Tajani e Pittella per la Presidenza del Parlamento Europeo è certamente un fatto importante, tanto più che “va in onda” in contemporanea con le edizioni delle ore 20. Ma probabilmente le riflessioni sugli equilibri del potere europeo potevano essere posposte alla cronaca di una giornata assai difficile per molti italiani. 

 

L’attenzione all’uscita del premier britannico May che annuncia “una hard brexit” è certamente più motivata per gli effetti che si produrranno negli equilibri europei. Alta su Tg3 e Tg1, si collega ad un cambio di scenario nei rapporti internazionali imposto da Trump che fa dire a TgLa7 (e Tg3) che siamo di fronte ad un “mondo alla rovescia” in cui il Presidente cinese che parla a Davos risulta l’alfiere del liberismo e della globalizzazione (critica), mentre i tabernacoli dell’Occidente sono risucchiati dalla logica del protezionismo e dal rilancio del controllo nazionale sui sistemi economici.

 

La lettera di Bruxelles che chiede una manovra dello 0,2% sui conti pubblici italiano è apertura per TgLa7 e presente sulle altre maggiori testate.

 

I Tg Rai, ed in particolar modo Tg3 in apertura, dedicano ampio spazio all’inchiesta bis sulla morte di Stefano Cucchi che per la prima volta parla di “omicidio preterintenzionale” (spazio tra i titoli anche per Tg5 e Studio Aperto).

 

Chiudiamo con Tg2 che approfondisce il “piano Minniti” che riforma l’accoglienza dei profughi che sarà ufficialmente presentato domani, segnalando una relativa apertura (se non un vero e proprio apprezzamento) da parte delle opposizioni. Staremo a vedere ma, comunque, di un forte tagliando che eviti i tanti casi di mala accoglienza e sani l’assenza di politiche di reale integrazione,  si sentiva e si sente bisogno.

 

Alberto Baldazzi

Dati auditel dei Tg di martedì 17 gennaio 2017

Gelo nel Paese, ma non nei Tg

Commenta il post